Sebbene la chatity cage, o come preferisco chiamarla, la gabbietta, sia un dispositivo progettato principalmente per impedire l’erezione e l’eiaculazione, è comunque necessario svuotare periodicamente lo schiavo dei suoi fluidi. Naturalmente, è consigliabile che questo avvenga senza che il tuo sottomesso provi piacere. Pertanto, anche se la funzione principale della gabbietta è quella di prevenire l’eiaculazione, ci sono circostanze in cui lo schiavo può eiaculare pur indossandola. Di seguito sono elencate alcune di queste situazioni:

1. Stimolazione Prostatica

La stimolazione della prostata rappresenta uno dei metodi più efficaci per raggiungere l’orgasmo senza coinvolgere direttamente il pene. Questo avviene attraverso il massaggio prostatico, che può essere eseguito manualmente o con l’ausilio di specifici strumenti come i vibratori prostatici. Spesso definita come il “punto G maschile”, la prostata può indurre un orgasmo intenso e, in alcuni casi, anche un’eiaculazione, persino quando il pene è costretto in una gabbietta.

2. Con le vibrazioni

I vibratori sono il metodo più efficace per provocare un orgasmo in gabbia, stimolando le aree genitali e perineali. Nonostante la gabbia impedisca un’erezione completa e limiti il movimento del pene, le vibrazioni possono comunque fornire una stimolazione sufficiente per raggiungere l’orgasmo. Prendi un vibratore, preferibilmente uno potente per ridurre lo sforzo necessario, e posizionalo sui testicoli o direttamente sulla gabbietta. Applicarlo sui testicoli è particolarmente efficace quando sono gonfi dopo un lungo periodo di chiusura. In breve tempo, sia che lo applichi sui testicoli o sulla gabbia, l’orgasmo è garantito. Se disponi di un vibratore Magic Wand, il tempo necessario sarà ridotto al minimo.

3. Con lo strapon

L’uso di uno strapon per far venire lo schiavo è un classico intramontabile che ogni uomo sottomesso dovrebbe sperimentare. Questo metodo, noto anche come sissygasm, è particolarmente efficace quando il tuo schiavo è anche vestito come una perfetta sissy, in quel momento gli sembrarà di essere una vera donna. Dopo un’accurata e abbondante lubrificazione dell’ano della tua sissy, inserisci il tuo dildo indossabile nel suo sedere e spingilo fino in fondo. Questo gesto provoca una doppia eccitazione nel sottomesso: una derivante dall’umiliazione della pratica e l’altra dalla stimolazione fisica della prostata. Ricorda di chiamarlo “troia”, di enfatizzare quanto il suo buchetto desideri essere penetrato e di umiliarlo il più possibile. Più sarà umiliante per lui, maggiore sarà il piacere che proverà.

4. Sesso in gabbia

Questo dipende molto dal tipo di gabbietta che indossa. Se la gabbia è di dimensioni abbastanza grandi, potrai usarla come se fosse il suo pene, e per farlo dovrai trovare la giusta angolazione per farla entrare dentro di te. Se invece indossa una gabbia di piccole o micro dimensioni, una soluzione efficace è fargli indossare uno strapon sopra la gabbia e poi farti penetrare dal dildo. Lui eseguirà tutti i movimenti tipici del rapporto sessuale, ma non proverà alcun piacere. Tuttavia, il solo pensiero di scoparti e il desiderio che prova saranno sufficienti per portarlo all’orgasmo.

5. Orgasmi Aspermatici

Gli orgasmi aspermatici sono caratterizzati dall’assenza di eiaculazione o fuoriuscita di sperma. Questi possono essere provocati tramite diverse forme di stimolazione fisica e mentale. Anche senza una stimolazione diretta del pene, una combinazione di stimolazione perineale, anale e mentale può condurre a un orgasmo. In tali circostanze, l’eiaculazione non avviene nel modo tradizionale, ma si può comunque sperimentare piacere.

6. Pollluzione Notturna

Le polluzioni notturne, comunemente conosciute come sogni bagnati, rappresentano un fenomeno naturale che avviene durante il sonno, spesso scaturito da sogni erotici. Anche coloro che indossano una gabbia possono sperimentare le polluzioni notturne, poiché questo processo è regolato dal sistema nervoso autonomo e non necessita di stimolazione fisica diretta.

Considerazioni Finali

Sebbene la gabbia sia progettata per prevenire l’eiaculazione e il piacere sessuale, il corpo umano può trovare modi alternativi per raggiungere l’orgasmo. Sia che tu stia cercando di mantenere il tuo uomo al più a lungo possibile in castità, sia che desideri premiarlo con la possibilità di raggiungere l’orgasmo, o qualunque sia il motivo, far venire il tuo schiavo mentre indossa una gabbietta è esilarante, vedrai orgasmi strabilianti con una quantità di sperma mai vista prima.

1 commento su “L’amore dietro le sbarre – Si può provare piacere in gabbia?”
  1. Padrona Mildred, venire nella cintura di castità è la cosa peggiore perchè si rimane frustrati e con più voglia di prima senza possibilità di sfogarsi, c’è solo fuoriuscita di sperma senza provare piacere e per di più si rimane eccitati nella gabbietta.
    Suo marito è veramente fortunato è Lei è un esempio di come andrebbero trattati gli schiavi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *